31 lug 2013

Prodotti terminati - Luglio 2013

Come ogni fine mese ecco il resoconto dei prodotti terminati. Devo dire di essere abbastanza soddisfatta dei prodotti che ho terminato perché non sono pochi e questo mi rende orgogliosa. Vero anche che non è stato difficile terminare un così gran numero di prodotti, in quando di molti ne rimanevano solo i fondi, ma tant'è.

Doccia scrub Badedas: la scorsa estate avevo avuto l'opportunità di provarlo e mi era piaciuto moltissimo, tanto che l'ho ricomprato. Fa un leggero scrub e ha un profumo molto fresco, anche se non propriamente femminile. Lo ricomprerei.

Bagnoschiuma Omia: lascia la pelle molto morbida e idratata, l'unica pecca è la profumazione che tende a svanire dopo pochissimo. Credo che lo ricomprerò, magari in un'altra profumazione.

Gommage Klorane: mi è stato regalato per lo scorso Natale. I granuli non sono troppo aggressivi e lascia la pelle molto morbida, peccato solo per la profumazione poco gradevole.

Detergente intimo World Of Beauty: non so dov'era quando ho fatto le foto! Comunque mi è piaciuto moltissimo come detergente, è delicato e dalla profumazione fresca.



Tonico dermopurificante Clean&Clear: inizialmente ho amato questo prodotto, nel giro di pochissimo ricordo che mi aveva fatto sparire completamente i brufoli. Arrivata circa a metà boccetta ho smesso di utilizzarlo come tonico perché per la mia pelle era diventato troppo aggressivo. L'ho quindi utilizzato localmente sui brufoli. Non credo che lo ricomprerò.

Slim plus+: questo prodotto non è stato propriamente terminato. Anzi, credo di averlo utilizzato al massimo un tre o quattro volte. Visto che ha passato da tempo il PAO ho deciso di cestinarlo.

Essence My Skin: questa è la versione mattificante. L'ho comprata la scorsa estate ma sono riuscita a terminarla solo ora, perché essendo più un gel che una crema per l'inverno non mi da l'idratazione di cui ho bisogno. Il pao di soli 6 mesi secondo me è troppo poco per terminare in tempo questa crema, ne serve davvero una minima quantità! Credo che potrei ricomprarla.

Kabuki Wet'n Wild: non so da quanto tempo stanziava nel cassetto, era arrivato comunque il momento di buttarlo. L'avevo comprato eoni fa, quando ancora non sapevo che i pennelli potevano essere morbidi e non perdere peli di continuo. Che ragazza ingenua!
"Amarige Mariage" Givenchy: in realtà questo profumo non l'ho terminato questo mese, ma già qualche mesetto fa, semplicemente ho deciso di buttare il botticino perché il tappo in plastica è ingiallito diventando molto brutto. Questo è uno dei miei profumi preferiti, dolcissimo e adatto quindi più per l'inverno. Credo che lo potrei ricomprare.

Lavadenti Bocca di rosa Lush: li ho comprati per provarli, da tempo ne ero incuriosita e ho scelto la profumazione che più mi attirava, alla rosa. La commessa mi ha assicurato che aveva un'ottimo gusto e mi sono fidata. Niente di più sbagliato, il sapore è terribile, sembra di lavarsi i denti con una saponetta e trovo che non sia nemmeno così efficace come dentifricio. Non ricomprerò questa profumazione, ma non so nemmeno se ne proverò di nuove!

Salviettine struccanti Essence: senza infamia e senza lode, queste salviettine struccano abbastanza bene e non fanno bruciare il viso o gli occhi. Allo stesso tempo però non trovo che si distinguano particolarmente da altre che ho provato. Credo che potrei anche ricomprarle, la confezione piccola è molto pratica per i brevi viaggi.

Coco Mademoidelle Chanel: ecco terminata la seconda ricarica del profumo da borsetta che mi ha regalato il mio fidanzato due Natali fa. Me ne rimane più solo una, argh! Si tratta di un profumo prettamente invernale, e in realtà dentro a questa ricarica c'era più solo una spruzzata che io ho usato per profumare l'interno di una borsa acquistata da poco (mi piace che siano belle profumate).


Questo era tutto, sono davvero contenta di essere riuscita a terminare tutti questi prodotti!
Voi siete riuscite a terminare qualcosa questo mese? Linkatemi pure i vostri post, mi piace sempre molto leggere post di questo genere!

30 lug 2013

NOTD: Am I Blue or Green? You're a matte.

Non postavo un NOTD da tantissimo ormai! E a dirla tutta non so perché ho deciso di rifarne uno proprio dopo aver tagliato le unghie. Ma va beh.
 Per lo smalto di oggi ho optato per un color Tiffany che ho poi mattificato con il top coat apposito della Mavala.
Se volete vedere lo smalto nella sua resa "originale" trovate qui il post.
Devo dire che mi piace molto l'effetto ottenuto, a me ricorda molto un confetto azzurro, o del marshmallow fondant che ricopre una torta... cibo in ogni caso.
Mi scuso per le imperfezioni nella stesura e per le sbavature, ma ho fatto le foto prima di ritoccare ai vari errori.
Cosa ne pensate? Vi piace l'effetto matt sulle unghie?


29 lug 2013

Palette "Glitterball" MUA


Dopo aver recensito la Undress me too, ecco un'altra recensione, questa volta coloratissima, della seconda (delle tre) palette MUA che ho acquistato. Io ho una passione per i colori shimmer e glitteratim quindi quando sul sito ho visto la Glitterball sono sbarellata! Volevo mica farmela scappare? Ovvio che no! E infatti eccola qui tra le mie mani!
Ammiriamo insieme i colori *__*




Questa non è una palette per chi non utilizza molto i colori diversi da nero/marrone, e in realtà fino a qualche mese fa sarei inorridita anche io, ma vi assicuro che merita davvero!
La scrivenza e la qualità degli ombretti è uguale a quelle riscontrate per la Undress me too, con l'unico difetto che queste cialde sfarinano un po' di più, ma per fortuna anche in questo caso non ci sono problemi durante l'applicazione. Al tatto l'ombretto sembra quasi cremoso.

Il colore che in assoluto mi piace maggiormente in questa palette è il terzo della seconda fila. Vedendolo in cialda sembrerebbe un grigio con un minimo sottotono viola, ma swatchato (prima foto: terzo colore della seconda fila), rivela la sua vera anima: un lilla favoloso con sbrillini argento che lo rendono super luminoso!
Io grazie a questa palette ho scoperto il lilla come ombretto, prima l'ho sempre snobbato, ora invece lo indosso spessissimo!

Credo che sia invece un gran peccato che il nero abbia una scrivenza piuttosto modesta, in una palette del genere un bel nero intenso avrebbe davvero fatto comodo. Credo comunque che il nero sia il punto debole di questo marchio, perché anche nella Undress me too non ha tutta questa scrivenza!
Tutti gli altri invece hanno una scrivenza ottima, che viene ulteriormente esaltata dall'utilizzo del mio fidato jumbo pencil nel colore milk.

La ricomprerei? Sì.

Che ne pensate di questa palette?
Vi piacciono gli ombretti colorati o siete fedeli ai nude/marroncini?

27 lug 2013

My Top 5 Va Va Voom! Products

Ecco che rispondo anche io al secondo Dramatag, questa volta consiste nell'elencare i 5 prodotti di makeup che ci fanno sentire sexy e bene con noi stesse.
In questo caso sono prodotti che non devono essere utilizzati per forza tutti insieme!

Questa volta per me rispondere è stato più complicato, ci sono molti più di 5 prodotti che mi fanno sentire bella quindi scegliere non è stato affatto facile!

Naked Urban Decay: in realtà c'è solo un colore che utilizzo quando voglio sentirmi molto femme fatale, e l'ombretto in questione è Gunmetal, ossia il primo da destra. Lo trovo un colore molto particolare e mi piace utilizzarlo da solo in smokey o abbinato a un nero nell'angolo interno e a Virgin nell'angolo interno per illuminare. Quest'ultimo colore è il primo da sx. Trovo che gunmetal stia molto bene con il mio colore di occhi e li rende sensuali e magnetici (secondo me eh!!).

Rouge Artist Intense n° 38 MUFE: in foto non sono riuscita a catturare il colore, sembra molto più pescato di quello che in realtà non è e non si nota il rosa un po' fluo. Sinceramente in questo caso non so quanto il colore mi stia bene, quello che però so è che mi piace indossarlo perché mi mette di buon umore!

Rebel MAC: c'era qualche dubbio che non sarebbe finito tra i prodotti Va Va Voom? Questo è il prodotto principe, quello che più di tutti mi fa sentire davvero bella! E poi indossandolo riscuoto sempre molti complimenti dal moroso, quindi la mia autostima con lui sale alle stelle!

Apocalips n°400 Big Bang: in questo tag dovevo inserire un rosso, per forza! Ho optato per questo per il semplice fatto che ultimamente lo sto utilizzando molto, ma in realtà lui è solo un rappresentante della categoria! Il rossetto rosso è sensualità ed eleganza nel contempo, quando non so su cosa puntare mi dirigo sempre su questa tonalità!

Mascara Big Bold NYC: non poteva mancare un mascara! Ho scelto questo come rappresentante della categoria perché mi piace da impazzire, volumizza incredibilmente, lascia le ciglia incurvate e le allunga, il tutto di un colore nerissimo. Per me che ho gli occhioni enormi stile cerbiatto (che per me sono una dannazione), e ciglia invisibili, un mascara che lasci un effetto bello drammatico è indispensabile perché dona all'occhio uno sguardo molto più magnetico. Sebbene ne abbia diversi, quando voglio un effetto ciglia finte che mi faccia diventare l'occhio da uno da triglia a uno sexy, mi butto su questo, mi piace enormemente l'effetto che mi lascia!

Questo era tutto!
Avete già pubblicato il post con vostri prodotti Va Va Voom?
Un grazie a S., trovo questi post davvero interessanti e molto piacevoli da fare e da leggere!

26 lug 2013

Soul color Astra - Le nuove colorazioni

I vecchi colori dei Soul Color di Astra sono riuscita a trovarli solo poche settimane fa, quindi immaginate la mia gioia quando passando per caso nel negozio dove li avevo comprati, ho beccato la commessa che stava finendo di sistemare i nuovi colori! Gaudio! Giubilo!
Io ovviamente non ci ho pensato troppo su e ho iniziato a swatchare selvaggiamente i vari colori, arrivando ad acquistarne "solo" 5. Ma con grande rammarico perché ne avrei presi un altro paio (il lilla e l'azzurro).
Ora, dal momento che la foto che era uscita come anteprima mi sono accorta, presenta colori davvero molto sfalsati, ho deciso di farvi vedere tutti i colori che ho comprato così da potervi fare un'idea un po' più precisa delle varie colorazioni.

Questo colore era già uscito, ma io ovviamente non ero riuscita ad accaparrarmelo, quindi ho rimediato immediatamente. In questo caso il colore è meno acceso della realtà e vira un po' meno all'azzurro come invece sembra da qui, dal vivo è incredibile!
Mi piace davvero molto, peccato solo che non abbia tutta questa scrivenza, infatti applicandolo perde molto. Non è pigmentatissimo, anzi, come potete vedere risulta anche un po' trasparentino, ma basta far asciugare un primo leggero strato e farne un secondo.


Anche questo, come il precedente era già uscito in precedenza e anche in questo caso non me lo sono fatto scappare! Non avrei mai pensato di utilizzare colori così accesi, invece grazie a questi ombretti in crema sto riscoprendo un nuovo mondo! *__*


Ammetto di non sapervi affatto descrivere questo colore, è un marroncino molto luminoso con riflessi argentati...boh!
Perfetto per trucchi leggeri e luminosi, lo sto sfruttando moltissimo con una bella linea di eyeliner o semplicemente da solo.

 
Questo è oro liquido, e anche se purtroppo anche in questo caso la fotocamera non è riuscita a catturarla, ha una luminosità pazzesca! Con l'abbronzatura mi fa impazzire e lo sto sfruttando moltissimo la sera, dona al viso una luce davvero bella!


Altro colore che insieme al viola e al verde, non avrei mai pensato di utilizzare. Si tratta di un blu navy che mi piace moltissimo utilizzato in uno smokey, peccato solo che abbia una scrivenza leggermente inferiore agli altri, ma alla seconda passata si riesce ad ottenere un bel colore pieno!

Come qualità sono esattamente uguali a quelli vecchi, una volta asciugati rimangono immobili sulla palpebra, non si spostano di un cm, quindi sono perfetti per questi giorni di afa intensa!

Cosa ne pensate di questi colori?
Ne avete preso qualcuno?
Stavo pensando di pubblicare anche gli swatch dei vecchi colori ma non so se può essere utile, voi che dite?

25 lug 2013

Parliamo di puzza! L'allume di potassio.

Siamo in estate. Fa caldo. Si suda. Quindi la mia recensione di questo deodorante naturale cade perfettamente a fagiolo.
Diversi anni fa, avevo visto su una bancarella di un mercatino al mare dove andavo l'allume di potassio, o cristallo di rocca. Avrei voluto acquistarlo, ma non sapendone nulla e volenvo evitare cantonate l'ho lasciato dove stava. Una volta fatte le dovute ricerche su questo prodotto (che ovviamente mi aveva incuriosita come una iena), ho deciso che dovevo assolutamente provarlo.
Ovviamente non appena ho deciso che doveva essere mio lui ha ben pensato di togliersi dalla circolazione e complice il tempo che passa, ho finito per dimenticarmene.
Fino a qualche settimana fa. Stavo gironzolando in un biologico alla ricerca del nulla quando ecco che mi si palesa davanti lui. L'allume di potassio.
Ovviamente non ci ho pensato due volte e l'ho preso e la cosa ha incuriosito così tanto il moroso che ha deciso di comprarlo anche lui.

Da allora io e lui siamo diventati inseparabili. Credo che questo sia in assoluto il miglior deodorante che io abbia mai provato!
Va bagnato e passato sotto le ascelle, dopodiché lo si deve sciacquare e asciugare.
Io ormai non utilizzo che lui, ma prima o poi dovrò decidermi a terminare tutti gli altri che possiedo!
Ovviamente non ha alcun odore, lo scopo principale è quello di non far puzzare, non profumare. Devo dire che io sono sempre stata una fanatica del deodorante e le poche volte che mi sono scordata di metterlo mi sono ritrovata vittima di vere e proprie crisi di panico!
Il problema è che ogni estate mi ritrovavo le ascelle irritate, con una sorta di microbrufoletti che causavano parecchio prurito e bruciore. Io ho sempre resistito, meglio loro che puzzare! Anche quest'anno l'irritazione si è presentata puntuale, ma da quando utilizzo il cristallo di rocca è totalmente sparito, quindi ho capito che forse (ma forse) era colpa dei deodoranti e non semplice irritazione da sudore.

Resiste perfettamente ad una giornata frenetica fuori casa, ma la cosa che più mi ha stupita è che ha retto perfettamente anche ad un'afosa giornata in cui io sono andata a correre e quindi ho sudato parecchio. La sera non avvertivo il minimo odore. Durante il periodo di prova sembravo una pazza, continuavo ad annusarmi le ascelle incredula! XD
Ora so che io e lui staremo insieme per tanto, tantissimo tempo! <3

Io l'ho pagato sui 4€ circa, c'è anche una versione più grande che invece viene poco meno di 7€ e che ha preso il moroso.
Anche lui dopo un periodo di utilizzo mi ha detto di essere entusiasta di questo prodotto e di non riuscirne più a fare a meno!

Lo ricomprerei? Sì!

Voi l'avete provato?
Cosa ne pensate? Vi incuriosisce?

22 lug 2013

My Top 5 I'm late/I can't be bothered Products!

Con un tempismo da far impallidire ecco che finalmente riesco a rispondere al tag/non tag di Drama.
Lo so, sono scandalosa. Finirò a bruciare nell'inferno dei ritardatari. E probabilmente non ci arriverò nemmeno in orario. -.-"
Il lato positivo comunque è che non devo mettermi a spiegarvi di cosa si tratta questo post per filo e per segno, quindi vi dico solo che vi farò vedere i 5 prodotti a cui mi rivolgo quando sono in ritardo, ma voglio comunque essere truccata.
Potevo mica rispondere in tempo ad un tag che riguarda prodotti che utilizziamo  quando siamo in ritardo? Ovvio che no, così invece sono perfettamente in tema!

Ahem.

Come prima cosa stendo un fondo minerale, sono stati una grande scoperta, con un solo gesto ho un incarnato uniforme e opacizzato. E riesco a sopportarli con il caldo estivo.
Quello che sto utilizzando in questo momento è di Buff'd nella colorazione Beige - Medium Light, ma tendo ad alternarlo con quello di Neve.

Avendo poco tempo salto la fase correttore e opto per il paint pot MAC nella colorazione Soft Ochre. Si uniforma perfettamente al mio incarnato, quindi oltre ad applicarlo sulla palpebra, faccio una passata veloce sulle occhiaie se vedo che ce n'è bisogno.

Il benetint per me è uno di quei prodotti che finché non ce l'hai pensi sia inutile. Mi salva sempre perché basta una goccia per guancia e voilà! Lo sfumo velocemente con le dita e non ho nemmeno bisogno di pennelli. Ah! E mi dura perfettamente tutto il giorno.

Potrei sostituire qualsiasi prodotto già citato con altri di altre categorie, ma il mascara, quando mi trucco, non manca mai! Ora sto utilizzando questo di Essence perché voglio terminarlo visto che inizia a seccarsi.

Devo dire che sarei già a posto così, ma visto che i prodotti da scegliere erano 5 ho deciso di inserire questo matitone per labbra. Regala un colorito velato e leggero e lascia le labbra idratate. Ero indecisa tra questo e la matita marrone da utilizzare come leggero eyeliner, ma ultimamente sto utilizzando molto questo prodotto quindi ho oprato per lui.

Questo era quanto!
Sono così ritardataria che nel frattempo Drama ha ideato un nuovo tag/non tag. Inizio subito ai prodotti da inserire e spero di rispondere in tempi più brevi!

20 lug 2013

Haul!

 Ciao a tutte, visto che nell'ultimo periodo mi sono lasciata un po' andare per quanto riguarda gli acquisti, ho deciso di fare un post riassuntivo con tutto ciò che ho comprato. Ovviamente non ho comprato tutto lo stesso giorno, ma sono state compere diluite nell'arco di tempo di circa un mese e mezzo. O forse addirittura di più.
Non ho praticamente mai preso nulla delle limited edition di Essence, mai nulla mi ispirava particolarmente, e se qualcosa mi piaceva andava a ruba immediatamente. In questo periodo invece le ultime uscite Essence mi sono piaciute tantissimo quindi ho preso moltissimi prodotti.
Ma partiamo dall'ultimo giretto fatto alla Gardenia.
 Ho comprato questo set da bagno della Tuscan Essence attirata principalmente dal packaging dei vari prodotti e dal beauty (uno in più può sempre far comodo!). Li ho presi alla Gardenia per soli 6€ e credevo che fossero prodotti italiani visto il nome del marcho. In realtà l'Italia durante la produzione non l'hanno mai vista e i prodotti non sono nemmeno un granché, ma ve ne parlerò più avanti.
Nello specifico c'è una crema corpo, uno scrub, un gel doccia e un bagnoschiuma. In più un paio di separadita per i piedi.

Alla Gardenia mi hanno poi dato alcuni campioncini di due marchi che non avevo mai sentito sinceramente!
Sono curiosa di provarli, poi ve ne parlerò!

Avevo bisogno di piccoli contenitori, quindi ho deciso di prendere questo travel set di Shaka. Al suo interno oltre a due jar e a due botticini ci sono anche delle etichette adesive e una spatolina.
Poi visto che ne ho sentito parlare sempre bene ho preso 4 maschere, sempre di Shaka (3p er il viso e una occhi) e la mia fidata maschera esfoliante HQ, che ogni tanto ricompro ma di cui ancora non vi ho mai parlato. Sicuramente una di quelle viso e quella occhi verranno con me in vacanza, sono pratiche e occupano pochissimo spazio, perfette per i viaggi!

Nello scorso post sui prodotti terminati avevo inserito i cerottini per i piedi Dr Sholl e mi ero un po' lamentata del prezzo. Visto che mi avete consigliato quelli Essence ho deciso di provarli, con lo stesso prezzo di quelli di Dr. Sholl ne ho prese due scatole, in particolare quella da 6 cerotti grandi e quella con 3 cerotti grandi e 3 piccoli. Spero di trovarmici bene, per ora una confezione è finita in borsetta.
Visto che sto quasi per terminare le mie salviettine assorbi sebo, ho deciso di prendere queste dell'edizione limitata Tribal Summer sempre di Essence perché mi piaceva il packaging.
Quest'anno ho poi deciso di buttarmi sulla terra. Che detta così pare che io abbia fatto un bel tuffo su del terriccio, ma va beh. Ho quindi preso questa della Sun Club perché ne volevo una economica (non sapevo se e quando l'avrei usata) e di questa ne avevo sentito parlare bene. Ha un profumo paradisiaco! Ho scelto la versione per bionde e la sto utilizzando moltissimo.
Altri prodotti di L.E.! Della tribal summer ho voluto prendere il liquid blush, che di liquido non ha proprio nulla, sembra più una crema un po' farinosa, però fa un effetto naturalissimo e mi piace. L'ho già usato un paio di volte.
Altro blush, questa volta della collezione Me & my Icecream, sembra un blush cotto a vederlo, dovrebbe essere un cream blush, ma alla fine della fiera ha la consistenza del pongo. Il colore è un pesca molto luminoso, ancora non l'ho provato.
Infine ho preso le shimmer pearls, della stessa collezione. Ricordano molto le celeberrime perle di Guerlain. Io sono una poratcha e quindi ho preso queste. Hanno un profumo dolciastro che non ho ancora ben capito se mi piace, l'effetto luminoso che lasciano sulla pelle è molto bello però per nulla artificioso.
Di nuovo edizione limitata Tribal Summer, questa volta ci sono i due rossetti, un bel rosso e un fucsia che mi piace da impazzire! Non sono prodotti di cui avevo necessità, come tutti gli altri prodotti labbra che vedete qui sopra, ma ho voluto togliermi qualche sfizio!
Ho poi deciso di prentere due tinte per labbra in gel, queste sono permanenti, ho scelto il color deep red e pink exposed. Deep red credevo fosse molto più deep e  molto più red di quello che in realtà è, mi ha un po' delusa. Pink exposed invece mi piace tantissimo.
Della LE Floral Grunge ho preso un trio di mini gloss. Ci sono un paio di versioni anche nella collezione permanente, ma non mi hanno mai attirata particolarmente; questi tre invece li ho presi al volo, sono un lilla, un corallo (bellissimo) e un verde. Colori molto particolari, verranno sicuramente con me in vacanza!
Infine, ultimo ma non ultimo, dopo averne letto da Drama, ho deciso di prendere questo mascara per sopracciglia della LE Guerrilla Gardening. Ho optato per il colore più chiaro, ma forse avrei fatto meglio a prendere quello più scuro. Mi piace e ormai non riesco più a farne a meno!

Questo era tutto! Se avete preferenza che vi parli prima di un prodotto in particolare fatemelo pure sapere, pian pianino comunque arriveranno le recensioni di tutti!

17 lug 2013

Gocce magiche - Collistar

Dopo tantissimo tempo a girare intorno alle celeberrime Gocce Magiche di Collistar, finalmente le ho acquistate! Yeeeh!
Ho voluto approfittare di una promozione, a soli 20€ da Tigotà si poteva acquistare questo prodotto ed avere in omaggio una minitaglia dello scrub autoabbronzante che tra parentesi mi piace tantissimo!
Quando le ho provate la prima volta non sapevo come sarebbe andata, anni fa avevo provato una crema autoabbronzante, di Garnier forse, e mi aveva resa arancione e con me i vestiti e tutto ciò che toccavo. Un disastro insomma!

Questo invece va applicato in pochissime gocce su viso, collo e decoltè e distribuito bene così da non lasciare scie. Dopo all'incirca un'oretta il colore inizia ad apparire.
Fin dalla prima applicazione mi sono stupita dell'alta qualità di questo prodotto, il colorito si nota, ma è estremamente naturale e realistico!
Dopo circa tre applicazioni in giorni consecutivi ho raggiunto il grado di colore che desideravo e le successive applicazioni sono state più sporadiche.
Sebbene sia indicato per il viso l'ho utilizzato anche sulle gambe per circa 3 volte e anche in questo caso il colorito era bello naturale!
Come suppongo possiate notare, sebbene io l'abbia provato anche sulle gambe non ho utilizzato moltissimo prodotto, ne servono davvero pochissime gocce! Credo che se dovessi trovare la versione per il corpo la comprerò sicuramente, così da non sprecare questa adatta al viso.

Collistar ancora una volta mi conferma di proporre prodotti di grande qualità. Il prezzo non è proprio amichevole, ma non mi sono mai pentita dell'acquisto e anzi credo proprio che siano stati soldi spesi benissimo!

Lo ricomprerei? Sì!

Voi avete mai provato degli autoabbronzanti?
Me ne sapreste consigliare qualcuno indicato per il corpo?

15 lug 2013

Undress me too - MUA


A grandissima richiesta (quale?!?) ecco la recensione sulla palettina dupe della Naked 2 di UD: la Undress me too.
Ho fatto un mesetto (o forse di più) fa circa un ordine da mua, approfittando del fatto che ogni due prodotti acquistati il terzo era omaggio, per comprare le tre palette a cui giravo intorno da un po'. Questa, la glitterball e la Heaven & Earth. Di queste due vi parlerò più avanti, oggi soffermiamo la nostra attenzione su quella che, assieme alla prima uscita, la Undress, è diventata famosissssima perché dupe di due palette ancora più famose.
Io possiedo la prima Naked, quindi mi è sembrato assurdo comprare il dupe, però non volendo spendere 45€ per una palette che non mi ispirava se non per un paio di colori, ho deciso di optare per la cuginetta economica. Ebbene sì, a me la naked 2 non ispira. Per nulla.
Info velocissime: questa, a differenza delle altre ha il packaging di plastica bianca e le cialdine presentano un nome, cosa che mi è piaciuta particolarmente.
Vediamo prima i colori e poi vi parlo delle mie impressioni ok?

Vi lascio velocemente agli swatch e poi vediamo cosa ne penso.

Considerazioni: la palette è composta da colori prevalentemente shimmer e tutti estremamente luminosi, tre soltanto sono gli ombretti opachi: 3Naked, Lavish e Corrupt, rispettivamente un color burro (evviva! evviva! l'ho tanto cercato), un taupe e un classico nero. Colori opachi a parte che hanno una scrivenza non eccellente, quella degli altri è davvero ottima. Il nero è quello con scrivenza peggiore, per fare lo swatch ho dovuto fare due passate belle abbondanti e il colore ancora non risulta pienissimo.
Le cialde sono un po' polverose, e ancora una volta sono migliori quelle shimmer, ma la cosa non è fastidiosa e non ho mai avuto fall out durante l'applicazione, quindi è qualcosa su cui si pò sorvolare tranquillamente.
La durata, con un primer è eccellente, al pari di altri ombretti di costo nettamente superiore; senza primer tendono a sbiadire un po' con il passare delle ore, ma senza mai scomparire.

Non avendo la naked 2 non posso paragonarla ma vi lascio un paio di link dove viene fatto il confronto, e da quel che ho potuto vedere questa palette può tranquillamente sostituire quella di UD, ovviamente con la dovuta consapevolezza che questa costa un decimo. Vi consiglio quindi di dare un'occhiata QUI e QUI, sperando che possa esservi utile la comparazione.

Non credevo l'avrei sfruttata così tanto, invece utilizzo almeno un colore in tutti i trucchi che creo ed è compagna fissa, nel beauty, nelle mie trasferte verso casa del moroso. La varietà di colori infatti permette di creare trucchi estremamente naturali e trucchi più strong.
Le palette MUA sono state per me una vera rivelazione e non posso che consigliarvi di provarne almeno una. A partire da questa, che addoro!

12 lug 2013

Buff'd: recensione fondotinta minerali

Come avete letto dal titolo, oggi recensione di un paio di campioncini di fondotinta Buff'd. Mi sono arrivati da testare un paio di mesi fa assieme ad altri sample di cui vi parlerò a breve. Arrivano nelle classiche bustine trasparenti, ma io per praticità ho preferito travasare immediatamente il tutto!
Parto con il primo che fa parte della linea Original Mineral Foundation ed è il color Beige-Medium Light. La linea Original ha una coprenza ottima e contiene filtri solari, utilissimi vista la stagione ed è adatta a tutti i tipi di pelle. Esistono poi altre due linee, la Light, dalla coprenza leggera e per pelli secche e la Concealing, ideale per coprire al massimo e perfetta per pelli grasse.

Ho scelto il color Beige - Medium Light prevedendo di utilizzarlo con la pelle abbronzata e non potevo scegliere colore migliore! Dallo swatch sulla mia mano può non sembrare il colore adatto, ma sul viso, sfumato con un pennello si fonde perfettamente con il mio incarnato! Lo applico principalmente con il classico kabuki così da avere un effetto non troppo coprente e mi piace davvero molto anche perché l'effetto finale non è per nulla polveroso.
La coprenza raggiunge il suo massimo applicato con un flatbuki bagnato, le imperfezioni vengono minimizzate visibilmente e per questo lo sto utilizzando anche a mo' di correttore. Io lo paragonerei, come coprenza, anche ad alcuni fondi liquidi!
La polvere è davvero finissima e impalpabile e cosa per me davvero importante, non secca la pelle nè evidenzia le pellicine, problema costante per me, anche in estate!


L'altro fondo fa parte della linea Light, quindi ha un finish molto più leggero e la colorazione in questione è la Neutral - Light. In questo caso il colore è decisamente più chiaro e credo che lo sarà fin troppo anche in inverno, ma mi riservo di provarlo una volta persa l'abbronzatura.
Mi trovo però davvero molto bene ad utilizzarlo come correttore per le occhiaie, io lo stendo così: bagno un pennello morbido come quello per sfumare e poi applico il prodotto sulle occhiaie. Immediatamente risultano più luminose e meno marcate, mi piace l'effetto che ottengo!

In entrambi i casi il risultato non è affatto polveroso bensì è molto naturale. La qualità di questo marchio è davvero ottima, ero sempre stata incuriosita dai loro prodotti e sono felice di aver finalmente provato qualcosa, e sopratutto di essermi trovata così bene!
Voi avete provato questi fondi?
Come vi ci siete trovate?

08 lug 2013

BB Cream Garnier per pelli miste e grasse


Ho resistito alla "moda" delle BB Cream fino a questa primavera. Alla fine complice il tempo balordo, la mia pelle era diventata piuttosto secca per il fondo minerale, ma le temperature già mi facevano patire il fondo liquido. Alla fine ho optato quindi per una bb cream, da utilizzare come prodotto di transito dal fondo liquido a quello minerale. Non sono stata lì a fare ordini per acquistarne una orientale, una pseudo bb cream mi andava più che bene, perciò ho deciso di comprare quella di Garnier.
Sebbene io abbia la pelle normale con tendenza al secco, ho deciso di optare per quella per pelli miste e grasse, questo perché avendo avuto modo di testare quella per pelli normali comprate da mia madre, mi sono resa conto che quest'ultima è davvero troppo pesante e di una texture troppo grassa per i miei gusti, tanto vale a questo punto continuare con il fondo liquido, che a mio parere è meno pesante e untuoso di quella.
Ma torniamo a noi, oggi sono qui per parlarvi di quella per pelli miste e grasse, non quella per pelli normali (dalla quale comunque vi consiglio di stare ben bene alla larga!).
Io ho scelto la versione più chiara e mi va perfettamente come colore ora che sono un po' abbronzata (*coff* *coff* gocce magiche *coff* Collistar*coff* *coff*).
Il packaging immediatamente l'ho odiato perché appena tolto il tappo la crema ha iniziato a fuoriuscire tipo vulcano in eruzione e ha continuato a fuoriuscire per un bel po'. Odio quando succede, si spreca molto prodotto! Per fortuna tenendolo "in piedi" con il tappo verso l'alto sono riuscita ad arginare il problema quasi subito e ora non accade più. Tra parentesi, sapete spiegarmi il perché? C'è un modo per evitarlo? E soprattutto, non capita solo a me, vero??
 
La texture paragonata a quella classica è molto più leggera e il prodotto anche molto più liquido, ma ci si abitua facilmente e la cosa non crea problemi.
Una volta applicata la sensazione non è quella di avere un mascherone di cera come con quella classica, il viso risulta liscio e asciutto, senza traccia di untuosità, ma consiglio comunque di tamponare una cipria per opacizzare per bene il viso e aumentarne la durata. Visto che l'ho menzionata, posso dirvi che come durata è davvero ottima, a me regge tranquillamente (con cipria) tutto il giorno.
Sebbene dalla dicitura sulla confezione non parrebbe adatta alla mia tipologia di pelle, in realtà non la secca ulteriormente, ma non la idrata nemmeno così tanto, chiariamolo subito.
Con le temperature fresche che ci sono state nelle settimane scorse si è comportata egregiamente, durante il giorno non ho sentito la necessità di tamponare della cipria sul viso o di utilizzare le salviettine assorbi-sebo (che definizione orribile); nei giorni in cui il caldo si è fatto sentire, invece, l'ho tollerata pochino, anche dopo molto che era stata stesa tendeva a farsi sentire sul viso, ma questo perché sotto, oltre alla normale crema idratante avevo steso anche la crema solare.
La crema come potete vedere una volta stesa si fonde perfettamente con la pelle, le discromie più leggere sono minimizzate piuttosto bene, quelle più visibili sono ovviamente solo ridotte.
Io ho provato a stenderla con le mani e in questo caso la coprenza è stata maggiore, invece con il duofibre (io ho quello di kiko), ho notato che il prodotto viene assorbito molto dal pennello ottenendo quindi un risultato più leggero.
Ora che è arrivato il gran caldo non credo che la utilizzerò ancora molto di giorno, tendo a preferire fondi minerali, perché mi lasciano la pelle più "asciutta" e opacizzata dal momento che sotto ho sempre la crema solare, mentre questo prodotto non ha alcun fattore di protezione.
Pochi giorni dopo l'acquisto è uscita quella con protezione solare (amo il mio tempismo), non credo che l'acquisterò anche perché come ho già detto sopra questo è un prodotto di transizione, non qualcosa che utilizzerò fisso nei saecula saeculorum.
In definitiva? Lo consiglio. Non è un prodotto che mi ha rubato il cuore, non è qualcosa che mi piace da impazzire ma è un buon prodotto, fa quello che deve, niente di più, niente di meno.
Se siete curiose quindi vi direi di buttarvi e provarlo, se contate però di utilizzarlo durante i caldi giorni estivi, sotto al sole cocente, vi direi di indirizzarvi su quella con filtro solare. Che però non ho mai provato quindi non so dirvi!

Chiudo qui questa recensione lunga, noiosa e caotica.
Voi avete provato questa bb cream? Vi ispira?

06 lug 2013

Cotoneve: applicatori cosmetici in puro cotone

Quando mi è stat chiesto di provare i cotton fioc cosmetici di Cotoneve ho accettato parecchio incuriosita, ammetto infatti di non aver mai utilizzato gli applicatori in cotone per truccarmi e non appena me ne è stata data la possibilità non ci ho pensato due volte ad accettare!
In particolare ho ricevuto due differenti tipologie di applicatori, un primo tipo ideale per applicare e sfumare gli ombretti o eliminare eventuali sbavature di smalto, e l'altro tipo, studiato per eliminare eventuali grumi del mascara e separare le ciglia.





La prima confezione di cui voglio parlarvi è di questa qui che vedete sopra, gli applicatori hanno le stesse dimensioni dei normali cotton fioc, a parte per le due estremità. Una prima è larga e piatta e l'ho trovata utile per applicare l'ombretto (utilizzandola di piatto) e per sfumare la matita (di punta).
L'altra estremità, a punta, l'ho invece trovata molto utile per correggere sbavature si smalto o per eliminare eventuali macchie del mascara sulla palpebra, dopo averlo intriso in un po' di struccante.



Trovo che siano una valida alternativa per quando si è fuori casa e si ha necessità di ritoccare il trucco velocemente oppure nel caso si abbiano i pennelli sporchi o quando si è fuori casa per qualche giorno e non ci si vuol portare dietro troppi pennelli.


Questi bastoncini, a differenza dei primi hanno entrambe le estremità sagomate uguali e sono ideali per togliere eventuali grumi o eccessi di mascara e per separare le ciglia. Li ho trovati molto comodi per separare le ciglia, e facendo un po' di pressione su di esse, quando ancora il mascara è fresco, si riesce ad ottenere una buona incurvatura, sebbene non a livello di un piegaciglia.
Insomma, per me sono stati una vera scoperta! Non credo che coprerò quelli specifici per ciglia e mascara ma, una volta terminati potrei farmi tentare nell'acquisto dei primi che invece mi sono piaciuti molto e li ho anche trovati più versatili dei secondi!

Voi avete mai provato dei bastoncini in cotone per truccarvi? Come vi ci trovate?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...