07 giu 2012

Ho toppato il colore del rossetto, e ora?

Credo sia capitato a tutte, almeno una volta di acquistare un rossetto all'apparenza bellissimo e perfetto per noi, e accorgersi solo dopo averlo applicato che in realtà non ci sta affatto bene!
Spesso i rossetti sono anche molto costosi e oltre alla delusione per l'acquisto sbagliato dobbiamo aggiungerci anche la scocciatura per aver buttato via i soldi.
Ovviamente si potrebbe tranquillamente regalare il rossetto a qualche conoscente, ma se non vi va, oggi vi consiglio qualche trucchetto per evitare che il rossetto rimanga inutilizzato nel nostro beauty.

- Usarlo come blush!
Ebbene sì, il rossetto è ottimo anche utilizzandolo come blush in crema! Basterà picchiettarlo un poco sulle guance, sfumare et voilà! Questo utilizzo risulta inoltre molto pratico in viaggio in quanto avrete due prodotti in uno e risparmierete sicuramente molto spazio!
L'unica accortezza è quella di utilizzare colori con finish non metallizzati o perlati, altrimenti l'effetto risulterebbe davvero brutto!

- Usalo come ombretto in crema!
Questo utilizzo è ottimo per tutti i rossetti con finish che non andrebbero molto bene utilizzati come blush, come per esempio i perlati!
Applicatene un po' come base, sfumate in modo da non avere troppo prodotto in eccesso e "bloccate" con un ombretto dello stesso colore se ce l'avete, o una cipria trasparente se volete mantenere il colore originario del rossetto!

- Fatti un nuovo rossetto!
Prendete il rossetto in questione e levate tutto il prodotto dal contenitore e mettetelo in una jar, prendete un altro rossetto o anche più di uno e miscelate, con pochissimo tempo non solo vi sarete liberate del rossetto, ma ne avrete anche uno nuovo!
Se vi scoccia poi avere il rossetto nella jar e preferite averlo in stick, vi consiglio un metodo semplice e davvero veloce!
Prendete una siringa (la cui circonferenza deve essere il più possibile uguale a quella della plastica in cui era inserita la base del rossetto), tagliate la punta in cui solitamente c'è l'ago e appoggiatela in piedi con lo stantuffino tirato tutto indietro (come se ancora non l'aveste premuto).
A questo punto mettete il contenitore con il rossetto a bagno maria (in questo caso utilizzate un contenitore resistente al caldo mi raccomando!), e una volta che il rossetto si è sciolto versatelo nella siringa.
Attendete per sicurezza un giorno intero che si asciughi e dopodiché aiutandovi con lo stantuffino della siringa spingete il rossetto nel suo contenitore originario, ed il gioco è fatto!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...